Sanificazione e credito di imposta, tutte le novità

Passa definitivamente al 47% la percentuale del credito d’imposta per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale e la sanificazione degli ambienti di lavoro. Le risorse aggiuntive, derivanti da un aumento dello stanziamento complessivo in favore del credito (dai 200 milioni inizialmente previsti a 603 milioni di euro), sono da distribuire tra i soggetti già individuati in applicazione del provvedimento direttoriale dello scorso 10 luglio.

I beneficiari possono già visualizzare il credito d’imposta fruibile, ricalcolato secondo la nuova percentuale, tramite il proprio cassetto fiscale accessibile all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate. Il credito potrà essere utilizzato o ceduto secondo le condizioni indicate ai punti 5 e 6 del provvedimento di luglio 2020.

Il bonus può essere utilizzato dai beneficiari, fino all’importo massimo fruibile, nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostentamento della spesa e in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del d.lgs. 241/1997, utilizzando il codice tributo 6917 con il modello di delega F24 esclusivamente tramite i servizi telematici delle Entrate.