Rapporto sul covid 19

L’ emergenza sanitaria causata dal nuovo virus covid-19 in cui verte il nostro Paese e il mondo intero, ha portato ad una maggiore attenzione all’igiene personale e collettiva. Le parole igienizzazione e sanificazione sono all’ordine del giorno ma spesso vengono usate in maniera inappropriata e non tutti sanno realmente come sanificare o ingienizzare in maniera adeguata i propri locali commerciali, le superfici, i tessuti etc.

Per avere le giuste informazioni basta leggere le “Raccomandazioni ad interim sulla sanificazione di strutture non sanitarie nell’attuale emergenza COVID-19: superfici, ambienti interni e abbigliamento”, pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sul proprio sito, che fornisce le nozioni adatte sulla diffuzione del virus SARS-CoV-2 e l’efficacia di distruzione di tale virus da parte di prodotti specifici.

Il Rapporto include  informazioni non solo su come distruggere il virus sulle superfici ma anche sul trattamento dei tessuti e sui tessili  più in generale. Inoltre il rapporto oltre ad indicare l’efficacia dei prodotti, da informazioni anche sull’eventuale nocività di questi sull’uomo e sull’ambiente,  chiarendo la differenza tra disinfettante, sanificante, igienizzante per l’ambiente e detergente.

I prodotti adatti

I prodotti che vantano un’azione disinfettante battericida, fungicida, virucida  o che comunque abbiano una qualsiasi azione volota a distruggere o rendere innoccui i microorganismi tramite azione chimica si dividono in :

  •  Presidi Medico-Chirurgici (PMC)
  • biocidi.

Entrambi i tipi di prodotti , prima di essere immessi nel mercato sono soggetti alla valutazione dell’Istituto Superiore di Sanità e devono essere autorizzati dalle Autorità Competenti degli stati membri dell’UE. I vari prodotti, eefficaci sui microorganismi sono di varia natura e spaziano dai detergenti agli igienizzanti, con i quali spesso vengono confusi.

Facciamo insieme un po’ di luce sui vari termini :

  • Sanificazione: complesso di operazioni volti a rendere salubre sia l’ambiente che l’aria al suo interno.
  • Disinfezione: ha lo scopo di eliminare la carica microbica di ambienti e superfici e viene effettuata tramite l’utilizzo di PMC o biocidi.
  • Detersione: consiste nell’allontanamento ed eliminazione dello sporco con conseguente  abbattimento della carica microbica. Questa pratica è obbligatoria prima della disinfezione dato che lo sporco potrebbe influire sull’attività dei disinfettanti.
  • Igienizzazionee dell’ambiente: indica un procedimento analogo alla detersione. Non prevede l’utilizzo di PMC o di biocidi.
  • Sterilizzazione: processo fisico o chimico che porta alla distruzione di ogni forma microbica vivente.

Durata del virus Covid-19 sulle superfici

Un’informazione molto interessante contenuta nel Rapporto è proprio la durata del  virus SARS-CoV-2 sulle differenti superfici dal momento della contaminazione:

  • carta  da stampa e velina: fino a 30 minuti;
  • tessuto: fino a 24 ore;
  • banconote e vetro: fino a 48 ore;
  • acciaio inox e plastica: fino a 4 giorni.

Consigliamo dunque assolutamente la lettura del Rapporto stillato dall’Istituto Superiore della Sanità, essendo questo un documento approfondito e molto interessante per chiarire qualsiasi tipo di dubbio sulla diffusione del virus Covid-19.