Come rimuovere le macchie di caffè

Inizia la giornata: doccia, colazione e finalmente il tanto amato caffè che da la carica! Basta un attimpo di distrazione però e la tazzina si rovescia tutta, sporcando tovaglia, i nostri indumenti e malauguratamente anche il cuscino della sedia…a chi non è mai capitato?

Il caffè è una cosa che solitamente si consuma in fretta, per questo motivo, macchiarsi di caffè è una cosa più comune di quanto si creda. È capitato davvero a tutti, almeno una volta nella vita di macchiare una camicetta o il divano con il nostro squisito caffè.

Niente paura però. il caffè è una macchia che se trattata nel modo adeguato va subito via e non lascia neanche un piccolo alone. Chiaramente il trattamento da effettuare va differenziato in base alla superficie macchiata.

Vediamo insieme come comportarci se sfortunatamente macchiaamo di caffè un indumento o una superfice.

Come eliminare le macchie di caffè

Quando si ha a che fare con una macchia di caffè, in generale è bene non sfregarla mai per evitare di allargare la zona di interesse, più nello specifico, ogni tessuto ha la sua tecnica pe ressere smacchiato.

1.Macchie di caffè su cotone e jeans

Nel caso la macchia fosse fresca, togliete il capo e versateci dall’alto dell’acqua bollente, la macchia scomparirà subito.

Nel caso invece in cui la vostra macchia sia vecchia, tamponate prima la zona con della glicerina e poi trattatela con ammoniaca o alcool. Lavate il capo normalmente insieme agli altri indumenti.

2. Macchie di caffè su capi sintetici

Su capi sintetici non troppo delicati si può agire direttamente sulla macchia spruzzando uno sgrassatore oppure utilizzando della glicerina a secco. Dopo si può procedere con il lavaggio tradizionale del capo-

3.Macchie di caffè su capi delicati: seta e tessuti colorati

Per non rovinare i vostri capi in seta o non far sbiadire i colori, è bene mettere il capo macchiato di caffè tutta la notte ammollo in una bacinella piena d’acqua calda e due tazze di aceto di mele. Al mattino risciacquate  normalmente con acqua fredda: la macchia sarà completamente sparita.

4. Macchie di caffè su capi delicati: lana

In questo caso i procedimenti possibili sono due: se la macchia è fesca ed ancora non è penetrata nele fibre potrete utilizzare dell’acqua minerale; se invece la macchia ha già un paio di giorni tamponatela con della glicerina e poi trattatela con una soluzione di acqua tiepida e alcune gocce di ammoniaca. Mi raccomando a non esagerare con l’ammoniaca, potrebbe rovinare il capo.

5. Macchie di caffè su velluto

Tamponare la macchia il prima possibile con acqua minerale, poi stirare a rovescio con il ferro a vapore per risollevare il tessuto.

6. Macchie di caffè su pelle e cuoio

Strofinare la macchia delicatamente con acqua minerale, asciugare con una pezza pulita e poi trattare la zona con un prodotto idratante neutro.

7. Macchie di caffè su pelliccia

Anche qui l’unico rimedio possibile è trattare quanto la prima la macchia con dell’acqua minerale ed asciugare con uno straccetto di lino.

8. Tappeti macchiati di caffè

Se le gocce di caffè hanno malauguratamente macchiato il tappeto, sfregate la macchia con della glicerina, e poi trattatela con acqua e qualche goccia di ammoniaca.

9. Materassi macchiati di caffè

Niente di più bello che iniziare la propria giornata sorseggiando il caffè nel letto ma, se un movimento brusco dovesse far rovesciare alcune gocce di caffè sul lenzuolo arrivando a macchiare il materasso? Niente paura, la soluzone è molto semplice!

Innanzitutto togliete il lenzuolo e preparatevi a trattare la macchia di caffè finita sul materasso con una soluzione preparata da voi. Versate in una ciotola 4 bicchieri d’acqua bollente, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia grattugiato, 2 cucchiai di bicarbonato e 1 bicchiere di aceto bianco, mescolare tutto e versare in un contenitore spray. Ora  passate sulla macchia un batuffolo di cotone appena umido di glicerina, lasciare agire per un quarto d’ora e poi spruzzare la soluzione spray preparata, aiutandosi con uno straccetto umido se necessario.

10. Macchie di caffè nelle tazze

Un classico, sopratutto se si usa spesso la lavastoviglie, sono le macchie di caffè sul fondo delle tazzine. Per eliminarle basta lasciarle immerse per una notte in una bacinella con 1/2 bicchiere di candeggina in 2 litri d’acqua.

Cosa non utilizzare per eliminare le macchie di caffè

In giron sul web si trovano molte notizie su comee smacchiare i capi sporchi di caffè, tra le altre soluzioni son indicati anche il limone, il tuorlo d’uovo ed il sapone per i piatti, ecco, vi sconsigliamo questi metodi. VI consigliamo invece di andare sulle più tradizionalei glicerina o ammoniaca se la mamcchia è vecchia ed utilizzare invece l’acqua calda bollente se la macchia è fresca.

Speriamo di esservi stati utili con questa breve guida per elimiinare le insidiose macchie di caffè. Buona smacchiatura ed attenti ai vostri capi preferiti!